Vetrina

Estratto dalle ultime opere pervenute scelte dalla redazione.

L’imprevisto

(di Marco Ciaramella) PRIMO ATTO La scena si svolge nel salotto dell’appartamento di un condominio.  Al centro della scena troviamo Ezelino seduto al tavolo intento a controllare, munito di calcolatrice e penna, alcune carte, nella fattispecie i resoconti finanziari di alcuni investimenti. Ezelino: (Soddisfatto) Anche questo mese, ne è uscita una bella fetta per tutti. (Sentendo bussare alla porta, si mette la penna dietro l’orecchio e, con la calcolatrice ancora in mano che continua a osservare giulivo, va ad aprire)

Leggi Tutto »

Attraversando le porte di carta

(di Giuseppe Nigretti) Dai cieli di Ucraina e di Palestinacadono gli ordigni degli umani orrori.E lì, e in ogni santuario, nessunaparola di preghiera, o di poesiapuò far rifiorire la pace.E ciò è vero, ci attestanoi vedici sapienti: perchése non vi è pace in cieloin terra e nel cuore umanonessuna sacra parola puòdonare la pace al creato.Solo se il cielo è pacificatoil pio che implora dio la ottiene:possa la pace portare la pace!Ed ora lasciamo pregaree sognare il candido pio.Per noi,

Leggi Tutto »

Posto in Prima Fila

(di Domenico Romano Mantovani) -Posso sedermi qui? -È il suo posto? -Non saprei. Non ci vedo bene, ma dovrebbe essere questo.- Col biglietto in mano, l’anziano ed elegante signore si levò a fatica dalla sua poltrona, per meglio leggere il numero del posto alla sua destra, ancora libero. -Non è il suo posto. -Ho chiesto in prima fila. -Questa è la prima fila. Può vederlo da sé, gentile signora. Ma il suo posto è dall’altra parte, in fondo. Vede? L’uomo

Leggi Tutto »

Notturno 20

(di Dario Michetti Valeri) … Gli occhi cominciarono a farsi pesanti. «Nav?»«Sì, sergente?»«Potresti mettere il pezzo preferito?»«Certamente sergente. Notturno 20, Chopin.»«Nav?» La voce ormai ridotta a un filo.«Grazie, per tutto.»Il pianoforte le risuonò nelle cuffie con un brivido che le percorse il corpo, lungo tuttol’orizzonte flash bianchi e dorati illuminavano le nubi seguendo la vibrazione dei tasti. Cometempeste in lontananza le nuvole s’accendevano e si gonfiavano sulle note alte. Ogni nota discendentele riportava alla mente attimi della sua vita, ma

Leggi Tutto »

Libri che ci piacciono

Previous slide
Next slide

tutti i libri sono acquistabili su Amazon.it

Torna in alto