Poseidon

L’imprevisto

(di Marco Ciaramella) PRIMO ATTO La scena si svolge nel salotto dell’appartamento di un condominio.  Al centro della scena troviamo Ezelino seduto al tavolo intento a controllare, munito di calcolatrice e penna, alcune carte, nella fattispecie i resoconti finanziari di alcuni investimenti. Ezelino: (Soddisfatto) Anche questo mese, ne è uscita una bella fetta per tutti. …

L’imprevisto Leggi altro »

Attraversando le porte di carta

(di Giuseppe Nigretti) Dai cieli di Ucraina e di Palestinacadono gli ordigni degli umani orrori.E lì, e in ogni santuario, nessunaparola di preghiera, o di poesiapuò far rifiorire la pace.E ciò è vero, ci attestanoi vedici sapienti: perchése non vi è pace in cieloin terra e nel cuore umanonessuna sacra parola puòdonare la pace al …

Attraversando le porte di carta Leggi altro »

Posto in Prima Fila

(di Domenico Romano Mantovani) -Posso sedermi qui? -È il suo posto? -Non saprei. Non ci vedo bene, ma dovrebbe essere questo.- Col biglietto in mano, l’anziano ed elegante signore si levò a fatica dalla sua poltrona, per meglio leggere il numero del posto alla sua destra, ancora libero. -Non è il suo posto. -Ho chiesto …

Posto in Prima Fila Leggi altro »

Notturno 20

(di Dario Michetti Valeri) … Gli occhi cominciarono a farsi pesanti. «Nav?»«Sì, sergente?»«Potresti mettere il pezzo preferito?»«Certamente sergente. Notturno 20, Chopin.»«Nav?» La voce ormai ridotta a un filo.«Grazie, per tutto.»Il pianoforte le risuonò nelle cuffie con un brivido che le percorse il corpo, lungo tuttol’orizzonte flash bianchi e dorati illuminavano le nubi seguendo la vibrazione …

Notturno 20 Leggi altro »

Vincitori e vinti

(da Tempus Fugit, di Marco Bellieni) Vincitori o vinti. Vincitori e vinti.Nel tempo si è spesso vincitori, per essere in salute, ricchi, innamorati, giovani. E quando si è vincitori “vae victis” “guai ai vinti!”. Dalla posizione di vincitori non si ha percezione, e nemmeno interesse, del come siano e stiano i vinti. È facile giudicare, …

Vincitori e vinti Leggi altro »

Profumo di donna

(da Profumo di donna, di Giuseppe D’Altino) Nei miei ricordi, avevo quattro, forse cinque anni, nella cucina scura in cima alle scale, quando scoprii le donne, senza sapere che fossero.Avevo una fidanzata da sposare, senza sapere che dicessi, che si chiamava Laura.L’immagine è una bambina bionda senza volto, più piccolina di me, in un cortile …

Profumo di donna Leggi altro »

Ogni venerdì

(da Ogni venerdì, di Matteo Giudici) Innamorarsi si può assimilare ad un disturbo dell’attenzione.Poichè pensi, spesso, sempre, intensamente, a quella persona.Spesso facendo un cammino che l’altra persona non conosce.Un cammino nel sogno che pieghiamo affinchè le cose avvengano come ci sembra perfetto, desiderabile, all’insaputa dell’altro. Altro che a volte ci sembra non capisca, ma forse …

Ogni venerdì Leggi altro »

Il parco degli 8 cuori

(da Aliseum, di Patrizia Giusti) Nel parco d’estate cercavo un bacio.C’erano 2 cuori appena nati il suo ed il mio.Altri 2 cuori distesi sull’erba più in là.Poi altri 2 cuori camminavano sul viale abbracciati.Ed altri 2 cuori marciavano all’ombra tic-tac tic-tac.Sull’erba s’alza il ragazzo ed urla “ma cazzo ti amo”.Lei tace colpita da quell’urlo sul …

Il parco degli 8 cuori Leggi altro »

Torna in alto